Tag Archive

Nell’elenco del “fare” di Renzo Piano non c’è spazio per il Crescent e la Vela

Pubblicato in 23 novembre 2010 da Redazione
20101115_premio_renzo_piano

Renzo Piano, architetto

L’elenco di Renzo Piano sul “fare” (leggi biografia), letto ieri durante la trasmissione “Vieni via con me” di Fazio e Saviano , è sicuramente un Manifesto della buona Architettura, ma soprattutto è l’esatto contrario di ciò che è accaduto a Salerno con il Crescent e la Vela di Bofill. Non ce ne vogliano l’architetto catalano, nè tantomeno il suo mecenate lucano… ma NOI stiamo dalla parte di Renzo Piano!!!

Buona visione (guarda video) e buona lettura a tutti…

L’ELENCO DELL’ARCHITETTO RENZO PIANO:

FARE

E’ un verbo molto importante

Fare, costruire, è la più antica scommessa dell’uomo, insieme allo scoprire, al navigare, al coltivare i campi

E’ un nobile mestiere quello dell’architetto se fatto bene

FARE BENE

Per fare bene bisogna capire ed ascoltare:  è un’arte complessa quella dell’ascolto!

È difficile perché spesso le voci di quelli che hanno più cose da dire sono discrete e sottili

Ascoltare non è obbedire, ascoltare non è trovare compromessi, ascoltare è cercare di capire e quindi fare progetti migliori

FARE PER GLI ALTRI

Si diceva una volta, fare il bene comune. Bisogna sempre ricordare che fare architettura significa costruire edifici per la gente: università, musei, scuole, sale per concerti …

Sono tutti luoghi che diventano avamposti contro l’imbarbarimento, sono luoghi per stare assieme, sono luoghi di cultura, di arte

E l’arte ha sempre acceso una piccola luce negli occhi di chi la frequenta

FARE CON ATTENZIONE

Perché la Terra ha scoperto, e ci ha ormai avvisato, la propria fragilità

Per questo non credo nell’energia nucleare e credo fermamente nelle energie rinnovabili

L’Italia non ha giacimenti di uranio, l’Italia ha molto sole e tanto vento

FARE BELLEZZA

E’ una parola, o almeno provarci!

La bellezza è imprendibile, se allunghi la mano ti scappa, ma se la definisci come facevano il greci, il bello e il buono, che stanno insieme, allora tutto diventa possibile.

La bellezza e l’utilità messe assieme vincono il formalismo, vincono l’Accademia

FARE SILENZIO

Cioè costruire emozioni. Talvolta l’architettura cerca il silenzio e il vuoto in cui la nostra coscienza si possa ritrovare.

Il silenzio è un po’ come il buio, bisogna avere il coraggio di guardarlo, e poi pian piano si comincia  a vedere il profilo delle cose.

Quindi l’architettura è anche l’arte per creare luoghi del silenzio, per la meditazione

LASCIAR FARE

Bisogna lasciar fare ai giovani, bisogna mettersi un po’ da parte: nel mio studio lavorano ogni anno 20 studenti provenienti da tutto il mondo bottega!

Bisogna valorizzare il talento, bisogna che la politica faccia i concorsi, ci sono tantissimi giovani talenti che non hanno nulla da fare.

Oggi un architetto in Italia ha poche possibilità prima dei 50 anni, c’è un’intera generazione che è stata tradita.

La politica teme il talento perché il talento ti regala la libertà e la forza di ribellarti

RENZO PIANO

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare