Tag Archive

Il punto imprecisato del disastro…

Pubblicato in 25 luglio 2011 da Redazione
Quotidiano La Città

Quotidiano La Città

Il martirio dei platani a Santa Teresa

Il martirio dei platani a Santa Teresa

Tratto da

LA CITTA’ DI SALERNO (PORTA NOVA)

Gerardo Malangone

Nel mucchio di notizie-relitti che in questi giorni le onde (mass-mediatiche) hanno portano -dal punto ancora imprecisato del disastro- a questa Porta, una ha smosso l’apatìa estiva degli amici, là sotto. La notizia non è il fallimento sentenziato alla più famosa azienda salernitana, i cui operai, però, dice, non patiranno nulla da quel crac; non è la possibile vendita dei famosi Edifici-Mondo dei prof Bohigas&Secchi a qualche buon privato che saprà valorizzarli assai meglio di quanto seppe fare il Comune -che, poverino, è pubblico!- al positivo fine, dice, di destinare eventuali plusvalenze alle sue virtuose “politiche sociali” (fra cui dev’esserci pure quella d’inventarsi un’altra bella Società ad-hoc che gli venda il patrimonio in nome e per conto suo);

Non è il nostro ultimo tentato record, europeo!, di tutelare il sonno dei residenti fornendo ai movidari cuffie insonorizzate, così se la suonano e ballano da sé, come tanti idioti che abballano nella notte senza un percepibile perché;

E non è neppure quella che mo’ che pure la Salernitana è fallita ed è finita in serie D, potremmo riusare il vecchio Vestuti al Carmine, che è bisognoso, si sa, di rilanci “storici”.

No, amici, la notiza è che i resti mortali dei platani di S.Teresa in Crescent sono quasi pronti per essere usati, al Parco Mercatello, come sostegni di allegri giochi di bimbi.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Il vecchio Jack? Un sentimentale…

Pubblicato in 15 febbraio 2011 da Redazione
I 5 platani centenari Santa Teresa prima della mattanza

I 5 platani centenari Santa Teresa prima della mattanza

I 5 platani dopo la "potatura" del Comune

I 5 platani dopo la "potatura" del Comune

La scorsa settimana il Mattino di Salerno ci ha ricordato il massacro dei 5 platani secolari di Santa Teresa! Sì, incredibile, proprio Il Mattino, lo stesso quotidiano che quando ebbe inizio la mattanza lo scorso mese di aprile (guarda la fotogallery) si fece beffa dei cittadini ambientalisti, quelli che tentarono invano di evitare l’abbattimento, sostenendo che si trattava di una semplice “potatura” (leggi l’articolo).

A quasi un anno di distanza, il principale giornale cittadino torna su quella triste vicenda, parla di “una sorta di “resurrezione” di quelle povere piante centenarie  e rispolvera la macabra idea del Comune di utilizzare gli enormi fusti di quei poveri platani, abbandonati da oltre 10 mesi (vedi foto) nel parco del Mercatello, in giochi per bambini! «Stiamo accelerando i tempi per avviare la fase di recupero dei fusti, nei nostri piani per giugno avremo i giochi in legno per i bimbi», assicura Biagio Scanniello intervistato dal giornalista del Mattino lo scorso 8 febbraio.  Si tratta delle stesse dichiarazioni rese da Scanniello a sega fumante e platani straziati (leggi articolo 13 aprile 2010), ma ancora vivi.

«È come se i platani rivivessero in un ambiente naturale, per giunta contribuiranno a regalare qualche sorriso ai piccoli e alle famiglie della zona orientale», la chiosa del dirigente comunale responsabile del verde pubblico a conclusione dell’articolo del Mattino…

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare