Sul Crescent c’è lo Zampino del neo pensionato Soprintendente

zampino giuseppe

Giuseppe Zampino ex Soprintendente di Salerno

DAL PUA AL CRESCENT: COME NASCE UN SILENZIO ASSENSO

“Io vi ho fatto vedere cose che voi salernitani non potevate immaginare…

Platani secolari segati brutalmente per essere sostituiti da scopilli di palme…
E vi ho fatto vedere la Spiaggia di Santa Teresa martorizzata da colate e colate di cemento della Libertà….
E paesaggi storici oscurati dal muraglione Crescent

E tutti questi danni ambientali…causati dal mio silenzio assenso…
non andranno perduti come… lacrime… nella pioggia…

È tempo… di andare in pensione”.

PS: il buon Zampino non avrà certo tempo di annoiarsi ora che è in pensione: l’ex sovrintendente dovrà occuparsi dell’Archivio dell’Architettura che, un giorno, troverà lussuosa sistemazione all’interno di una delle due Torri del Crescent. Archivio costato ai salernitani  504 mila euro (delibera di G.M. n. 630-2009).

Archivio inoltre che casualmente ebbe l’ok dal Comune di Salerno (nota n. 34834 in cui il
Sindaco di Salerno comunica di condividere la proposta del Soprintendente e ne garantisce la copertura
finanziaria.) lo stesso giorno, il 2 marzo 2009, in cui la Soprintendenza (nota n.5805) comunicò all’amministrazione comunale il “nulla osta” in relazione all’autorizzazione paesaggistica del Crescent. Nulla osta successivo al silenzio assenso.

“Nessuno può negare che spesso il silenzio è di utilità al potere” scriveva il filososo Baruch Spinoza.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

6 Responses to "Sul Crescent c’è lo Zampino del neo pensionato Soprintendente"

  • panormo says:
  • Smart says:
  • SOLOXSALERNO says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Zanardi says:
  • crescenzo says:
Leave a Comment

*