Sist attacca il Comune perché obbligata alla “retrocessione” del bene Jolly

catena-venditeAnche il Corriere chiude il cerchio: la Sist rivende il Jolly Hotel ai vecchi proprietari (leggi)

Nella lite-contenzioso tra Sist srl e Comune di Salerno ci siamo lasciati con una domanda senza risposta: perché Sviluppo immobiliare Santa Teresa mette a rischio un investimento di portata milionaria, ovvero il 20% del Crescent, per qualche decina di metri quadri mancanti, per un diritto di prelazione su alcune «particelle costituenti l’area di sedime» del palazzone? La soluzione alla domanda ce la fornisce proprio la delibera di giunta 969 del 3 settembre quando si parla di “mancata retrocessione”, che naturalmente non ha nulla a che fare con il calcio.

In questo caso, la “mancata retrocessione”  provocata dal Comune ai danni della Sist sarebbe causa di un danno che la stessa quantifica in oltre 13 milioni di euro come si legge nella premessa della delibera: “Al fine di sentir riconoscere un proprio preteso diritto di prelazione su alcune delle particelle costituenti l’area di sedime dell’edificio a realizzarsi nell’area di Santa Teresa di Salerno e denominato Crescent e, conseguentemente, disporre la retrocessione in caso di vendita; in subordine, in ipotesi di mancata retrocessione ed avvenuta vendita, condannare l’Ente al risarcimento di 13.640.551 più spese”.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, essendo la materia davvero ostica, è necessario ricorre all’aiuto di un testo universitario di «Contabilità e bilancio» e vedere alla voce contratti di compravendita con l’obbligo di retrocessione: “Sono quei contratti di vendita che – si legge nel testo – comportano il riacquisto da parte del venditore della cosa originariamente venduta a una certa data e ad un certo prezzo. Quindi il contratto deve prevedere l’obbligo di retrocessione a una data ed un prezzo prestabiliti».

Sist insomma si troverebbe , a causa di  quei pochi metri quadrati rimanenti non assegnati  dal Comune, nella condizione di non poter ottemperare all’obbligo di retrocessione del Jolly verso una delle tre società (Immobiliare Panoramica srl, Delle palme srl, Salid Spa) che dal 2008 ad oggi hanno avuto il possesso il ramo d’azienda ex Jolly Hotel. Una di queste tre infatti ha venduto l’albergo con questa clausola: ovvero ad una determinata data il Jolly tornerà in suo possesso. E presumibilmente la Sist  incasserà un premio, pattuito nel contratto iniziale di vendita, da questa ulteriore transazione, ovvero dalla “retrocessione” del bene. Ecco il perché della richiesta danni così esorbitante, da 13 milioni di euro.

Signori qui ci troviamo al cospetto di geni della finanza, roba di alta ingegneria economia, roba da veri businessman!

Ora sappiamo che la Sist srl di Maurizio Nicola Dattilo è controllata da Fondazione cassa di Risparmio Bologna, Spafid srl (mediobanca) e Gestifin spa. Quest’ultima è di proprietà del dell’altro Dattilo, il “gemello” Nicola, nato anche lui il 19/03/63, e da un terzo Dattilo, Giuseppe, di cui ancora non conosciamo la data di nascita, ma che potrebbe essere casualmente anche lui nato il 19 marzo 1963.

Sappiamo che Salid spa è amministrata da Rodolfo Vitolo. Che ha come consiglieri Donato Benedetto e Giovanni Iemma, e tra gli azionisti di maggioranza Toscana Invest srl e Tcnoservice Spa (che è in liquidazione).

E  da oggi sappiamo anche che Delle Palme srl, che ha comprato il ramo d’azienda Jolly dell’Immobiliare Panoramica del gruppo Chechile,  è proprio del costruttore Rocco Chechile, che riveste la carica di amministratore unico a tempo indeterminato: al 24 marzo 2009 il 99,8% delle azioni di “Delle palme” erano di «Immobiliare Panoramica», il rimanente 0,2% di «Ica srl».

Salerno chiama, Milano risponde, Bologna fa da sponda non finisce qui…(1-5)

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

18 Responses to "Sist attacca il Comune perché obbligata alla “retrocessione” del bene Jolly"

  • carlo parente a nessuno says:
  • mister says:
  • SOLOXSALERNO says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • SOLOXSALERNO says:
  • Mauro says:
  • Redazione says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • SOLOXSALERNO says:
  • Mauro says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Mauro says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Mauro says:
  • Mauro says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Lucky says:
Leave a Comment

*