Quattro “trapanate d’artista” nella Settecentesca Porta di San Matteo

porta nova buchiporta nova buchi 2

Neo Sovrintendente Gennaro Miccio

Neo Sovrintendente Gennaro Miccio

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora stiamo messi proprio male. Neanche il tempo di insediarsi come nuovo Sovrintendente ai beni Culturali di Salerno che Gennaro Miccio è riuscito a far rimpiangere il neo pensionato Giuseppe Zampino,  meglio noto come Crescenzio  “U’ silenzio assenso”.

In un sol colpo di trapano Micciò è riuscito nell’impresa di autorizzare l’inautorizzabile, ovvero forare con quattro chiodi d’acciaio la porta storica simbolo della città di Salerno, Porta Nova, alla cui sommità si staglia la statua di San Matteo realizzata dallo scultore Francesco Pagano.  Quattro bei buchi, quattro trapanate  “d’artista”nella porta di travertino datata 1754. Il monumento è stato forato anche nella parte posteriore (vedi foto) per installare il montante che dovrà reggere il mega Sole del Planetarium di luci realizzato alla Rotonda e scaricarne le vibrazioni.  

C’è da rimanere senza parole, di quelle utilizzabili senza scadere nel turpiloquio.  Il Comune chiede l’autorizzazione alla Sovrintendenza per sfregiare un monumento storico e la Sovrintendenza da’ l’ok,  ottenendo che il restauro della Porta, una volta rimossi i fisher d’acciaio, sarà a spese del Comune. E ci mancava pure che a pagare fosse la Sovrintendenza.

E come se a Milano il sindaco Moratti ordinasse di bucherellare il Duomo, e come se a Roma Alemanno facesse trapanare il Colosseo, o a Pisa la Torre dei Miracoli. E con gli esempi si potrebbe continuare fino a notte!!! E per cosa poi, per assecondare la vanità fredda e giuliva del Sindaco De Lux, novello Re Sole di Salerno, talmente illuminato da ordinare di trapanare anche la Porta di San Matteo. Davvero un colpo di Sole!!!

PS: Qualche settimana fa, le luci d’artista furono sistemate addirittura nella parte alta della portone del Duomo. Dopo una rivolta popolare, quell’intervento fu rimosso.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , ,

13 Responses to "Quattro “trapanate d’artista” nella Settecentesca Porta di San Matteo"

  • Zanardi says:
  • Salvatore Cricchio says:
  • luigi says:
  • SOLOXSALERNO says:
  • Michele says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • mimmo says:
  • Zanardi says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Redazione says:
  • carlo parente a nessuno says:
  • Redazione says:
  • Gaetano says:
Leave a Comment

*