Piazza della cementità riparte “lento pede”! Crescent: il mistero del Ptcp

Piazza della Libertà a lavori ultimati

Piazza della Libertà quando sarà ultimato il solaio

“Lento pede” il cantiere di Piazza della Cementità torna ad animarsi. Meno di una decina di operai, supponiamo della Esa, stanno lavorando soltanto sul solaio della mezza piazza già parzialmente realizzata. Nulla di significativo, ma certamente è un segno di vita. Il via vai continuo di betoniere che aveva caratterizzato il mese di dicembre è  totalmente cessato. Insomma Piazza della Libertà procede a scartamento ultra ridotto, soprattutto se si considera che appena due settimane fa si lavorava a ritmi “cinesi” e anche di notte.

Sul fronte Crescent la giunta provinciale ha adottato prima di Natale il nuovo Ptcp, il famoso Piano Territoriale di coordinamento provinciale.  La precedente bozza targata Villani-Dal Piaz conteneva in particolare un articolo, l’80, meglio noto nel fronte del No (di cui fa parte anche la Provincia di Salerno) come l’ammazza Crescent: di fatto poteva impedire la realizzazione dell’Ecomostro, poiché limitava a 10 metri e 50 le altezze massime di nuovi insediamenti in aree soggette a vincolo paesaggistico. Il Crescent è alto 28 metri.

Il nuovo testo resta top secret, e lo rimarrà finché non sarà pubblicato sul Burc: da quel momento scatteranno le norme di salvaguardia, sempre se i limiti di altezza sono rimasti! Noi siamo convinti di sì, che i limiti non siano stati tolti, ma al massimo leggermente modificati. Staremo a vedere.

Naturalmente un Ptcp con “limiti” creerebbe un ostacolo in più alla realizzazione della cementata milionaria di Santa Teresa  e affosserebbe nella culla la Vela di Piazza della concordia con i suoi 80 metri di non senso urbanistico, architettonico e sociale!!!

Capitolo Bianchini-Amianto: sarebbe da capogiro la richiesta di risarcimento chiesta dal Comune di Salerno nei confronti del giornalista e della testata Cronache del Mezzogiorno dopo la pubblicazione di alcuni articoli relativi alla vicenda amianto-Piazza della Libertà. I legali dell’amministrazione avrebbero chiesto danni per 800 mila euro a  Bianchini e per 2 milioni a Cronache. Il condizionale, vista la delicatezza della vicenda, è d’obbligo.

Chiudiamo con una notizia di servizio: i salernitani saranno chiamati alle urne al 99% il prossimo 8 maggio!

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 Responses to "Piazza della cementità riparte “lento pede”! Crescent: il mistero del Ptcp"

  • luigi says:
  • carlo parente a nessuno says:
Leave a Comment

*