Mare Monstrum 2010: il Crescent tempio di De Luca

Legambiente Salerno

nuovi rendering crescent

Dopo il 2009, l’Ecomostro Crescent concede il bis è finisce anche quest’anno di diritto nel dossier di Legambiente Mare Monstrum

MARE MONSTRUM 2010 (LEGGI IL DOSSIER)

Il Crescent, il tempio del sindaco di Salerno (pag 36 Mare Monstrum 2010)

“Un’enorme mezzaluna di cemento affacciata sul lungomare di Santa Teresa a Salerno che dovrebbe essere la poetica rappresentazione della luna crescente, ma che ha subito scatenato l’opposizione di cittadini e associazione e fatto nascere un comitato contro, con tanto di sito internet dedicato. E’ il Crescent, l’ambizioso progetto edilizio, firmato dall’architetto catalano Bofill, strenuamente voluto dal sindaco della città Vincenzo De Luca, che ha espropriato i terreni sborsando la bella cifra di 12 milioni di euro e difende a spada tratta il suo sogno “di valore mondiale”.

Un gigantesco complesso semicircolare lungo 215 metri, con una superficie residenziale di circa 14.800 metri quadrati e 80 mila metri cubi di volume, adibito per lo più ad abitazioni private di pregio attorno a una piazza di 27 mila metri quadrati. Secondo il comitato stravolgerebbe completamente lo skyline della città, secondo gli esperti non ha nulla a che vedere con il contesto urbano e paesaggistico in cui si inserisce. Sotto accusa anche il silenzio della Soprintendenza, rea di un singolare silenzio-assenso frutto secondo le accuse di inefficienze e conflitti d’interesse. Presentato nel marzo del 2009 è ancora solo sulla carta. E rischia di restarci, visto che la prima gara è andata deserta e che alla seconda avrebbero presentato un’offerta solo due imprese. Ma il sindaco va avanti e non demorde. Intanto le associazioni contro hanno fatto ricorso al Tar, che si dovrebbe pronunciare proprio nei giorni in cui chiudiamo questo dossier”.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Response to "Mare Monstrum 2010: il Crescent tempio di De Luca"

  • Alberto Maisto says:
Leave a Comment

*