La rivolta di Santa Teresa: fermi tutti! Il Comune “scarica” l’Autorità portuale

tratta da Facebook

tratta da Facebook

Ormeggi d'oro a Santa Teresa

Ormeggi d'oro a Santa Teresa

DOPO TRE GIORNI DI SILENZIO, NOTA UFFICIALE DEL SINDACO DE LUCA SUL SITO DEL COMUNE (LEGGI)

Contrordine compagni! L’accordo deliberato dal Comune (leggi la delibera, leggi l’accordo) a novembre scorso con l’Autorità portuale, Cantieri Gatto e Nautica Sud non va più bene. L’amministrazione comunale fa marcia indietro e di fatto scarica tutta la responsabilità, in merito all’anomalo prolungamento fino al 2025 delle concessioni demaniali alle due imprese, sulle spalle dell’Autorità Portuale.

Si sfaldano i “Fantastici 4 del porto delle Libertà” e il fronte dei ribelli di Santa Teresa, le 9 imprese “figliastre” che a fine 2011 devono sloggiare con i loro pontili, incassano un risultato eccezionale in attesa dei ricorsi al Tar! “In tale contestoha scritto il sindaco De Luca sul sito web del comune riferendosi ai lavori di Piazza della Libertànon vi è dubbio che sono sicuramente da ritenersi auspicabili tutti gli interventi e le opere di competenza dell’Autorità Portuale che risultino funzionali ed armonici con il programma di trasformazione urbana avviato dal Comune di Salerno”. Politichese con la manovella, per usare due espressioni tipiche del sindaco, quel politichese tanto detestato proprio da Lui, nei suoi settimanali infospot televisi propagandistici del venerdì.

Più chiaro il secondo passaggio della nota ufficiale di De Luca che invita “cortesemente” l’Autorità Portuale “a differire ad una fase di definitivo assetto delle aree interessate eventuali procedure volte al rilascio di nuovi titoli concessori”. Ovviamente quel “differire” sta per rinviare, ma “rinviare” suonava troppo chiaro, poco politichese.

In calce alla nota l’auspicio del sindaco affinché l’Autorità portuale, sempre lei, recepiscail proprio orientamento”. Insomma contrordine compagni e soprattutto un “chiaro” messaggio, senza politichese stavolta, alla base di tutto l’intervento: “la competenza  in merito alla gestione del demanio marittimo è dell’autorità portuale”. Più chiaro di così!

Su quest’ultimo aspetto, ovvero sulla competenza, avremo modi di tornarci nei prossimi giorni. Anche perché il discorso è complesso e non si limita solo a quanto sta accadendo giù al porto delle Libertà, dove, è bene ricordarlo, ci sono due ditte, Gatto e Nautica Sud, con concessioni fino al 2025 ed altre 9 che hanno avuto una proroga tecnica di un anno e non fino al 2015, come prevede una legge dello stato ( n° 25/2010)! Oltre a Santa Teresa, c’è poi tutta la questione delle concessioni demaniali per gli stabilimenti balneari, quelle nel mirino dei “ribelli di Via Leucosia” che hanno portato già all’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Salerno. Senza contare che concessioni per ormeggi ci sono anche al Masuccio Salernitano, dove operano diverse altre imprese. Ma anche qui ci torneremo nei prossimi giorni. Insomma il Fronte mare di Salerno, da Mercatello a Santa Teresa, è in gran fermento.

Chiudiamo con qualche punto interrogativo, ce ne sono tanti in realtà in tutta questa vicenda: perché l’Autorità portuale si è impegnata a prolungare le concessioni a Gatto e Nautica Sud fino al 2025? E perché inserire questo impegno, in un protocollo d’intesa “aggiuntivo” ad un protocollo già stipulato nel 2008, il tutto all’interno di una delibera comunale.

Appena tre mesi fa accadeva proprio questo. Da oggi contrordine compagni!!!

PS: Non ditelo a quelli di “Ormeggi della Libertà srl”, la neonata impresa che ha fittato da Nautica Sud una concessione buona fino al 2025.

PS2: non finisce qui

TUTTA L’INCHIESTA DEL NO VELA

PRIMA PUNTATA: PORTO DELLA LIBERTA’, A SANTA TARESA C’E’ IN GIOCO IL BUSINESS DEI POSTI BARCA

SECONDA PUNTATA: POSTI BARCA, LA RIVOLTA DI SANTA TERESA! NOVE DITTE “RIBELLI” RICORRONO AL TAR

TERZA PUNTATA: SPUNTA “ORMEGGI PIAZZA LIBERTA’ SRL”, POSTI BARCA A SABTA TERESA FINO AL 2025

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Comment

*