Il Tar concede il bis: sospesa gara per le barriere a mare a Via Leucosia

via leucosia ok

E sono due: dopo la sospensiva sulla gara del Crescent, il Tar di Salerno concede il bis e blocca l’aggiudicazione provvisoria anche della gara per la realizzazione delle barriere frangiflutti a via Leucosiavinta  dalla ditta Aequa Mar di Vico Equense. I giudici amministrativi della prima sezione hanno accolto, lo scorso 9 settembre, la richiesta avanzata dal Consorzio Stabile Grandi Opere (avvocati Buonocore e Lembo): “Sospensione dell’efficacia del provvedimento di esclusione della società ricorrente – si legge nell’ordinanza del Tar – e dell’aggiudicazione provvisoria degli interventi di riqualificazione e valorizzazione della costa Sub ambito 3 litorale antistante Via Leucosia”.  Insomma fermi tutti.

Il Comune, difeso dallo studio Brancaccio, dovrebbe aver fatto ricorso al Consiglio di Stato: il condizionale è d’obbligo perché per il Crescent così non è stato e si è proceduto all’aggiudicazione provvisoria della gara alla Cogefer, in attesa che la richiesta cautelare avanzata dall’Ati Rcm venga giudicata dal secondo grado della giustizia amministrativa.

Ma per Via Leucosia non dovrebbe esserci la stessa fretta, tanto i residenti di quella zona aspettano ormai da dieci anni. Cosa volete che cambi un mese in più o un mese in meno. Se poi il Consiglio di Stato, tra una trentina di giorni, dovesse confermare la sospensiva allora i tempi diventerebbero biblici.

Per la gioia di quelli di Via Leucosia si prospetta un’altra invernata di mareggiate e di paura. Non resta loro che affidarsi a San Matteo

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Comment

*