Il Consiglio di Stato ribalta il Tar: l’Ati Rcm esulta, il Crescent è suo!

rcm rainone

Rcm

Il Palazzo del Consiglio di Stato

Il Palazzo del Consiglio di Stato

IL BLUFF DEL COMUNE: “NON FAREMO RICORSO!” MA POI SI COSTITUISCE

DA PALAZZO SPADA ARRIVA ANCHE IL VIA LIBERA AI LAVORI PER LE BARRIERE A VIA LEUCOSIA

Sarà l’Ati Rcm di Rainone e Ritonnaro a costruire il Crescent: è questo il verdetto della 5 sezione del Consiglio di Stato che oggi ha accolto il ricorso delle ditte salernitane. I giudici di Palazzo Spada hanno ribaltato l’ordinanza del Tar di Salerno che aveva concesso alla Cogefer la sospensiva sull’aggiudicazione dei diritti edificatori.

Nel frattempo il Comune di Salerno aveva anche stipulato un nuovo contratto con la Cogefer che a questo punto non vale più nulla.

L’Ati Rcm, la cui offerta era risultata seconda classificata, aveva scavalcato nell’aggiudicazione la Cogefer poiché la ditta emiliana presentava alcune irregolarità nella documentazione. Dopo la decisione di oggi del Consiglio di Stato sarà la Rcm a costruire il Crescent poiché se anche nel merito, tra circa un anno, la Cogefer dovesse dimostrare di aver ragione, al massimo otterrebbe un risarcimento danni.

Il dado è tratto, il Crescent non è più una minaccia, ma un incubo che da domani comincerà a prender forma fino a diventare realtà.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 Response to "Il Consiglio di Stato ribalta il Tar: l’Ati Rcm esulta, il Crescent è suo!"

  • carlo parente a nessuno says:
Leave a Comment

*