Sindaco, c’è posta per te: II° lettera da Via Leucosia

incontro residenti via leucosia 2

Ing. Marco  De Ligio

cittadino di Salerno e residente di via Leucosia

“Sfogliando la rassegna stampa di domenica 6 c.m. i residenti di via Leucosia apprendevano che erano iniziati i lavori di messa in sicurezza dei terrazzi a mare e, forse, anche di riqualificazione di quegli arenili su cui insistono consistenti manufatti in cemento armato oramai martoriati dalle mareggiate invernali e lasciati lì a testimonianza che il cemento non premia chi abusa del rapporto con il mare.

Invero, sabato mattina i residenti hanno avuto il piacere di incontrare il Sindaco ed il suo staff tecnico (accompagnati dalla stampa) ed in quell’occasione apprendevano con viva soddisfazione che si faranno, a breve, degli interventi per il recupero dei luoghi.

I tecnici comunali assicuravano che sarà redatto un progetto prendevano formale impegno a dialogare con i residenti per recepire eventuali istanze ed esigenze del quartiere.

Nel breve incontro i cittadini hanno rappresentato alcuni problemi che stanno loro a cuore: la rimozione delle rovine sulla spiaggia, l’eliminazione del terrazzo a mare del Miramare che crea vibrazioni dirette ai palazzi retrostanti, la demolizione dell’Arenella oramai in gran parte crollato per effetto delle marosi (diventato ricettacolo di sbandati), il recupero dei muri dei terrazzi crollati ed altro ancora.

Tutti i problemi e/o le esigenze saranno tenute in conto nella redazione del progetto che l’Amministrazione s’avvia a redigere previo ascolto diretto con i rappresentanti del quartiere.

Nell’incontro tra il Sindaco ed i cittadini si è fatto anche ad un accenno alle barriere soffolte, il cui bando per la presentazione delle imprese scade proprio oggi.

La fugace e improvvisata visita non ha certo consentito di approfondire tutti gli aspetti e le problematiche legate a questo delicato intervento ma si spera che vi saranno altri momenti d’incontro per poter discutere in modo costruttivo con l’Amministrazione.

I residenti di via Leucosia, di via Generale Clark, di via Colombo e di Mercatello vivono da sempre un diretto rapporto con il mare e lamentano da sempre una diversa e più illuminata gestione del rapporto tra i balneatori ed i residenti. Non deve più accadere che si affidino aree del demanio marittimo (con pochi soldi) ad imprenditori che s’impossessano dei luoghi pubblici e che si costruiscano opere in cemento armato e recinzioni invalicabili consentendo la gestione delle spiagge come luoghi privati.

Non vogliamo negare l’impresa ed i servizi che possono offrire ma che almeno vi sia un chiaro e trasparente rapporto tra l’Amministrazione concessionaria ed i balneatori nell’interesse delle funzioni pubbliche e private.

In sintesi, i residenti registrano con piacere l’interesse dell’Amministrazione per il litorale, a lungo invocato, aspettano con ansia di vedere il progetto di riqualificazione e l’inizio dei lavori e auspicano un maggior dialogo con l’Amministrazione per poter risolvere tutte (o quasi) le problematiche che affliggono i cittadini.

Salerno 7 giugno 2010

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
Leave a Comment

*