…dalla “Quarta Lettera” di Via Leucosia al Sindaco

via-leucosia

Ing. Marco De ligio

Cittadino di Salerno e residente di via Leucosia

Si è tenuto stamattina il secondo incontro tra una delegazione di cittadini di Salerno nonché residenti di via Leucosia e rappresentanti del Comitato di Quartiere di Mercatello con il Responsabile dello Staff del Sindaco (dott. Alberto Di Lorenzo) per approfondire alcune tematiche che interessano la gestione degli stabilimenti  balneari Miramare e Arenella nonché del Cantiere Nautico, tutti siti in via Leucosia.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti dei Cittadini hanno consegnato al Responsabile una nota nella quale si è fatto l’excursus storico delle concessioni demaniali del Miramare per dimostrare che sin dal 1996 la Capitaneria di Porto rilevava difformità edilizie sui terrazzi a mare. A causa di un ricorso al TAR dell’allora proprietario Arenella e di una sospensiva del stesso tribunale amministrativo, si cristallizzava il procedimento di accertamento di conformità senza essere poi più ripreso.

Per questo, i Cittadini hanno rappresentato la necessità che sia fatta chiarezza sulla legittimità delle concessioni demaniali secondo l’ordinaria giurisprudenza anche alla luce, tra l’altro, della Direttiva Servizi – Bolkestein n. 226/06 in vigore dal 28.12.2009 che ha imposto l’apertura al mercato delle imprese.

In sintesi, veniva richiesto:

a ) che gli uffici comunali rendano con urgenza la dovuta chiarezza sulla vicenda MIRAMARE consentendo al privato l’esercizio dei suoi diritti, previa seria e puntuale verifica sulla legittimità degli stessi, in qualità di concessionario e circa la originaria consistenza dei beni oggetto di concessione;

b) che l’UTC competente garantisca che i lavori in oggetto, a prescindere dalla natura giuridica ad essi riconosciuta, non riguardi parti dell’edificio oggetto di contestazioni per presunte violazioni edilizie;

c)    che vengano rispettate in tema di concessioni di beni demaniali le previsioni convenzionali, le disposizioni nazionali ed internazionali vigenti e non da ultimo i principi di trasparenza, di correttezza, di buon andamento e di par condicio.

Gli incontri, si sono svolti in un clima sereno e di collaborazione reciproca e continueranno il prossimo 30 giugno 2010.

Salerno lì 16 giugno 2010

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
Leave a Comment

*