Anche Gillo Dorfles stronca i progetti di Bofill per Salerno

logo la cittàgillo-dorfles Il centenario critico d’arte, Professore di estetica presso le Università di Trieste e di Milano, non ha dubbi sulla qualità del Crescent e della Vela progettati dall’architetto catalano per il nuovo Fronte mare di Salerno.      In un’intervista rilasciata alla giornalista Barbara Cangiano del quotidiano la Città di Salerno, Dorfles (biografia) esprime un giudizio tanto netto quanto negativo: “Stimo molto Bohigas a cui il Comune aveva dato il compito di redigere il Puc. Il nome di Bofill non era mai stato indicato da Bohigas. Lo considero un architetto non all’altezza. L’ho detto anche a De Luca. Non ho stima del suo lavoro. Non mi sembra neppure in linea con il resto”. (vedi l’articolo su La Città di Salerno).

“L’architettura non deve creare feticci, non deve inseguire edifici vistosi falsamente decorativi, antifunzionali, non deve essere kitsch solo per fare colpo sul pubblico”, parola di Gillo.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 Responses to "Anche Gillo Dorfles stronca i progetti di Bofill per Salerno"

Leave a Comment

*