Archive for settembre, 2011

Pontili della Libertà: il Tar accoglie i ricorsi dei ribelli di Santa Teresa

27 settembre 2011
Antonio Annunziata e Vincenzo De Luca

Antonio Annunziata e Vincenzo De Luca

Panoramica posti barca Santa Teresa

Panoramica posti barca Santa Teresa

TUTTA L’INCHIESTA DEL NO VELA SUI PONTILI DELLA LIBERTA’ (leggi)

Il Tar di Salerno ha accolto nel merito  i ricorsi dei “ribelli di Santa Teresa”,  ovvero delle 11 imprese concessionarie di pontili che operano tra il Molo Manfredi ed il costruendo porto di Santa Teresa (quello che noi abbiamo definito ironicamente il Porto della Libertà e che in futuro sarebbe dovuto diventare Marina di Salerno!).

Ne esce con le ossa rotte l’Autorità portuale che invece avevo stabilito, con la delibera 196 a firma del Presidente Annunziata, solo una proroga tecnica di un anno per le imprese in scadenza di concessione. I ribelli di Santa Teresa, difesi dagli avvocati Lentini, Brancaccio, Di Lieto e Fortunato, Peroncini e Bove contestavano a ragione il mancato rinnovo fino al 2015, termine previsto  dalla legge 25/2010, varata dal parlamento italiano per rinviare l’introduzione della normativa europea Bolkenstein che pone come limite il 2009 per porre a bando pubblico le aggiudicazioni delle concessioni.

Secondo i legali dei ricorrenti l’Autorità portuale di Salerno si è posta al di sopra della legge. E questo aveva portato proprio l’avvocato Brancaccio, durante la discussione tenutasi a luglio, a definire “eversiva” la linea difensiva dell’Authority.

Sullo sfondo della vicenda amministrativa è bene ricordare che mentre da una parte  l’Autorità portuale concedeva ad alcuni solo proroghe tecniche di un anno, dall’altra si era impegnata a prolungare le concessioni nell’area di Santa Teresa fino al 2025 esclusivamente alle imprese Gatto e Nautica Sud.

Questo impegno è stato formalizzato in un protocollo d’intesa “aggiuntivo” ad un protocollo già stipulato nel 2008, il tutto inserito all’interno di una delibera di giunta comunale relativa ai lavori di Piazza della Libertà. Il prolungamento per Gatto e Nautica Sud fino al 2025 andrebbe un tantino oltre i termini stabiliti dalla Direttiva europea Bolkenstein (2009) e della legge italiana (2015)

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 4 Comments »

San Matteo 2051: addio Duomo! La processione si sposta al Crescent

20 settembre 2011

La processione di San Matteo nel 2051

La processione di San Matteo nel 2051

Salerno, 21 settembre 2051

Programma comunale festeggiamenti del Santo Padrone della città

Ore 10.00 - 35esima inaugurazione della Cittadella Giudiziaria: completato a grezzo quarto e  quinto piano del secondo edificio. Posa scrivanie primo edificio e prima mattonella dei bagni della terza palazzina.

Ore 11.00 – Conferenza stampa di presentazione del 15esimo modello di plastico  della Vela e dei rendering inediti di Porta Ovest,  Porta Est e Nuovo palazzetto dello Sport

Proiezione del documentario dell’Istituto The Lux  dal titolo “Salerno giovane città dell’architettura Eterna incompiuta”.

Ore 12.00 – Presentazione Puaf (piano urbanistico attuativo, forse) Casa Meveza, Casa Musso e Puorc e Casa Babà

Ore 13.00 – Pausa pranzo

Ore 14.00: Telegiornale di Delira Tv a reti unificate in tutti i bar, le scommettitorie e sale bingo della città…

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 13 Comments »

Massacro platani S.Teresa, Scanniello fa outing:Vergogna decisa dal sindaco

14 settembre 2011
Biagio Scanniello, ex Capo verde pubblico Salerno

Biagio Scanniello, ex Capo verde pubblico Salerno

Il post di Scanniello sul massacro dei platani

Il post di Scanniello sul massacro dei platani

GUARDA LA MATTANZA DEI PLATANI (FOTO)

A distanza di oltre un anno dalla mattanza dei 5 platani secolari di Santa Teresa, l’ex responsabile del verde pubblico del Comune di Salerno, vinto probabilmente dal rimorso, è intervenuto sul No Vela, rispondendo ad un articolo pubblicato dall’architetto Malangone sul quotidiano La città dal titolo “Il vecchio Jack? Un sentimentale (leggi articolo). Scanniello, nel suo post, precisa che la “mattanza fu decisa dal Mega sindaco De Luca” (Bicienzo ‘a cementa, ndr) e che l’uso dei tronchi, posizionati al parco del Mercatello, come macabri giochi per bambini, va interpretato quale “monito e una segnalazione di vergogna di una Città che continua a badare di più alle apparenze piuttosto che alla sostanza dei fatti”.

Significativo anche il passaggio in cui Biagio Scanniello, come noi abbiamo sempre sostenuto, chiarisce che “i platani di Via Alvarez potevano e dovevano trovare ospitalità nel progetto del grande e ben pagato architetto che lo ha elaborato, dall’alto della sua scienza sarebbe stato accettato e giustificato, un dipendente comunale, maltrattato, vessato e mal pagato, obbedisce per Statuto e per legge a ciò che gli viene richiesto di fare. Io questo modo di fare del Sindaco non l’ho condiviso e per me è stato motivo di conflitto e di scontro che ho pagato”.

Dispiace che solo oggi, a platani massacrati, Scanniello abbia trovato il coraggio di raccontare la verità, mentre allora, quando gli operai segavano quelle inermi creature della natura, non fece nulla per impedire la loro mattanza, anzi!

“God save Salerno” da tutta questa devastazione ambientale!

Questa la controreplica dell’architetto Malangone:

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 12 Comments »