Archive for luglio, 2011

Il Crescent come l’Equinox: ecco la muraglia di Santa Teresa

28 luglio 2011
La nave Equinox alta 31 metri e lunga 315

La nave Equinox

Crescent: m28,10+m5,15 (solaio Piazza) = m 33,25 slm

Crescent: m28,10+m5,15 (solaio Piazza) = m 33,25 slm

Prendete la mastodontica nave Equinox della Royal Carribbean  attraccata al Molo 3 gennaio (vedi foto), alle spalle della costruenda stazione Marittima: è alta 29 metri sul livello del male (più altri 8 metri di pescaggio, ovvero sott’acqua) ed è lunga 315 metri.

Ora prendete il nuovo Fronte Mare di Santa Teresa che il Comune sta realizzando, ovvero il Crescent e Piazza della Libertà: hanno uno sviluppo lineare verso il mare (vedi dettaglio foto) di 300 metri, per un’altezza di 33,25 metri sul livello (28,10 Sua Cementità e 5,15 il solaio di piazza della Cementità).

La prima è una muraglia in movimento, viene e va, per fortuna. La seconda, una volta ultimata, sarà una muraglia eterna di puro cemento armato… grazie al silenzio della Sovrintendenza ed all’assenso elettorale dei salernitani.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 10 Comments »

Il punto imprecisato del disastro…

25 luglio 2011
Quotidiano La Città

Quotidiano La Città

Il martirio dei platani a Santa Teresa

Il martirio dei platani a Santa Teresa

Tratto da

LA CITTA’ DI SALERNO (PORTA NOVA)

Gerardo Malangone

Nel mucchio di notizie-relitti che in questi giorni le onde (mass-mediatiche) hanno portano -dal punto ancora imprecisato del disastro- a questa Porta, una ha smosso l’apatìa estiva degli amici, là sotto. La notizia non è il fallimento sentenziato alla più famosa azienda salernitana, i cui operai, però, dice, non patiranno nulla da quel crac; non è la possibile vendita dei famosi Edifici-Mondo dei prof Bohigas&Secchi a qualche buon privato che saprà valorizzarli assai meglio di quanto seppe fare il Comune -che, poverino, è pubblico!- al positivo fine, dice, di destinare eventuali plusvalenze alle sue virtuose “politiche sociali” (fra cui dev’esserci pure quella d’inventarsi un’altra bella Società ad-hoc che gli venda il patrimonio in nome e per conto suo);

Non è il nostro ultimo tentato record, europeo!, di tutelare il sonno dei residenti fornendo ai movidari cuffie insonorizzate, così se la suonano e ballano da sé, come tanti idioti che abballano nella notte senza un percepibile perché;

E non è neppure quella che mo’ che pure la Salernitana è fallita ed è finita in serie D, potremmo riusare il vecchio Vestuti al Carmine, che è bisognoso, si sa, di rilanci “storici”.

No, amici, la notiza è che i resti mortali dei platani di S.Teresa in Crescent sono quasi pronti per essere usati, al Parco Mercatello, come sostegni di allegri giochi di bimbi.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , ,
Posted in No Crescent 1 Comment »

Altri otto “scopilli” di palma per Piazza della Cementità in Crescent

21 luglio 2011
Altri scopilli di palme a Piazza della Cementità

Altri scopilli di palme a Piazza della Cementità

I "scopilli" di palma

I "scopilli" di palma

IL MASSACRO DEI PLATANI SECOLARI DI SANTA TERESA (GUARDA FOTOGALLERY)

Adesso sì! Adesso si ragiona: a Piazza della Cementità è arrivato un altro po’ di verde, una piccola oasi (la seconda) in un mare “monstrum” di cemento (vedi foto). Altri otto “scopilli” di palma sono stati piantati: insieme agli otto messi a dimora lo scorso settembre, il capitolo “verde” di piazza della Libertà può considerarsi completato.

A questo punto l’amministrazione comunale potrebbe pensare quasi ad organizzare una bella inaugurazione, o visita guidata, visto che sono stati raggiunti  i 311 mq di verde pubblico (su un’area di 45 mila mq totali) previsti dal progetto definitivo di Bofill consegnato alla Sovrintendenza.

I 16 scopilli di palma hanno preso il posto dei 5 platani secolari: che bell’affare per i salernitani!!!

Un giorno potranno friggersi beatamente al sol leone estivo di Piazza della Cementità! Per una boccata d’ossigeno e d’ombra basterà correre nelle due oasi degli scopilli! Sempre che nel frattempo le suole delle scarpe non siano diventate già un tutt’uno con la pavimentazione di Piazza della Cementità in Crescent.

Fotogallery scopilli di Palma (guarda)

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 21 Comments »

Crescent, la fabbrica in riva al mare

11 luglio 2011
Quotidiano La Città

Quotidiano La Città

tratto da

LA CITTA’ DI SALERNO (PORTA NOVA)

Di Gerardo Malangone

Ieri, alla Porta passa Paolino, che legge ogni notizia sul pc, e dice che mentre nei passaggi delle storie gialle il bravo investigatore segue piste che lo portano a scoprire ciò che non sapeva, in quelli della storia del Crescent scopre solo ciò che giá sa: eccioè che, qui, le cose vanno in modo giusto e buono.

Così, superato l’ultimo bivio al Tar e in attesa del prossimo, un’unica cosa può fare il bravo civis, se proprio ci tiene: sapere quanto è buono il Crescent.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 7 Comments »

Pontili della Libertà, al Tar scontro tra i legali dei “ribelli” e dell’Autorità portuale

8 luglio 2011
Circa 1.400 posti barca tra Santa Teresa e Molo levante

Circa 1.400 posti barca tra Santa Teresa e Molo levante

Panoramica posti barca Santa Teresa

Panoramica posti barca Santa Teresa

TUTTA L’INCHIESTA DEL NO VELA SUI PONTILI DELLA LIBERTA’ (leggi)

Botte “legali” da orbi ieri al Tar durante l’udienza nel merito della vicenda relativa ai “Pontili della Libertà”, ovvero i ricorsi contro  le proroghe tecniche di un anno, stabilite dall’Autorità portuale con la delibera 196 del novembre scorso, alle undici imprese in scadenza di concessione.  Gli avvocati dei “ribelli di Santa Tersa”, (ma anche del Masuccio e del molo Manfredi), Lentini, Brancaccio, Di Lieto e Fortunato, Peroncini, Bove (il gotha del foro amministrativo salernitano) non hanno lesinato bordate nei confronti del legale dell’autorità portuale (Pisacane), la cui linea difensiva è stata definita senza remore “eversiva”.

Ma procediamo con ordine: alla prima sezione del Tar si decide sui ricorsi di “Nautica Ventura», «Cantiere Navale Ventura» e «Pontile Ventura», Tuttanautica, «Ormeggio Autuori»; «Nautica Salerno Mare»; «Astra Sub»; «Centro Nautico Diemme»,  «Società Luigi Soriente», “Elidiport” e “Consorzio Costa Sud”

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in No Crescent 1 Comment »