Archive for marzo, 2010

Elezioni Campania, esplode la rana Vincenzo De Luca: -11%

30 marzo 2010

Bue e Rana definitivo ennesima bassa risol - Diana Cammarano copia

La Rana e il Bue

Una volta una rana vide un bue in un prato. Presa dall’invidia per quell’imponenza prese a gonfiare la sua pelle rugosa. Chiese poi ai suoi piccoli se era diventata più grande del bue.
Essi risposero di no. Subito riprese a gonfiarsi con maggiore sforzo e di nuovo chiese chi fosse più grande.Quelli risposero:”Il bue”.
Sdegnata, volendo gonfiarsi sempre più, scoppiò e mori.

(Immagine tratta da http://www.unafiabadinotte.blogspot.com)

Fedro

L’ANALISI DEL VOTO

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Posted in Rassegna Stampa 9 Comments »

UN VOTO UTILE ALLA CAMPANIA

26 marzo 2010

vendettaFBPer dire davvero No, No e ancora No alla Vela e al Crescent, gli Ecomostri di Salerno; Per fermare la cementificazione selvaggia del mare di Salerno; Per rendere la Regione un Grande Fratello amministrativo, una casa di “Vetro” con web cam ovunque; Per una nuova Economia Ecologica senza cementificazioni affaristiche. Per tutto questo e per altro ancora diciamo SI al Movimento 5 Stelle.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Posted in Rassegna Stampa 3 Comments »

Se la Vela e’ di cemento anche in Spagna i cittadini s’incaz…!

19 marzo 2010

terranewscontent_logoA Barcellona protestano per la mastodontica struttura di un albergo sorto a 20 metri dal mare. Nonostante la legge lo vieti, con un escamotage è stata concessa una deroga che scontenta molti. Da Bercellona, Mario Magarò per www.terranews.it (Leggi l’articolo originale)

vela 2 ll primo ottobre del 2009 ha aperto ufficialmente i battenti l’Hotel Vela (Vedi foto). Una data storica: si tratta dell’ultimo arrivato tra le mastodontiche costruzioni che, a partire dai Giochi Olimpici del 1992, hanno profondamente modificato lo sky-line di Barcellona. Disegnato dall’architetto Ricardo Bofill, l’albergo in questione rappresenta la nuova punta di diamante della statunitense Starwoods, una multinazionale specializzata in hotel e resort di lusso sparsi per mezzo mondo. Il progetto dell’Hotel Vela riflette pienamente gli alti standards a cui deve attenersi: 5 stelle, 473 camere disposte su 26 piani ed equipaggiate con ogni sorta di comfort, per un prezzo minimo a notte di 289 euro.  Il tutto incatastato in una stupefacente struttura a forma di vela espressione dell’anima postmodernista del suo creatore, ritenuto uno dei massimi esponenti di questo filone. Per la prima notte un bel cartello con impressa la scritta “completo” campeggiava con largo anticipo all’ingresso; da allora le aspettative degli investitori sono state ampiamente soddisfatte con un numero sempre più crescente di prenotazioni.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Posted in Rassegna Stampa 7 Comments »

I Via “Leucosias” in Provincia. Cirielli: “Verificheremo”

18 marzo 2010

incontro residenti via leucosia 2I residenti hanno protocollato oggi la lettera con le 400 firme per l’accesso agli atti relativi al progetto di difesa della costa datato 2006 e al trasferimento di 11 milioni al Comune nel 2007

Ora la palla passa alla Provincia. La richiesta di accesso agli atti è stata inoltrata all’ing. G. D’Acunzi,  Settore Ambiente ed Ecologia, e al dott. Graziano Lardo Settore Economia e Provveditorato.  Quattro gli aspetti salienti: 1) Il progetto preliminare relativo agli interventi di difesa delle coste e degli abitati costieri nei  Comuni di Salerno e Pontecagnano redatto da un gruppo di progettazione interno alla Provincia (costituito con delibera di G.P. di Salerno n. 375/2004) e con la consulenza del C.U.G.R.I.  approvato in sede di Conferenza dei Servizi in data 01.06.2006 e di cui si dà atto nella delibera di G.C. di Salerno n. 122/07; 2) La determinazione dirigenziale del Centro di responsabilità Ambiente della Provincia di Salerno n. 155 del 25.06.2007 di approvazione del disciplinare di trasferimento al Comune di Salerno, soggetto attuatore dell’intervento, della somma di € 11.068.178,10 3) Le determinazioni dirigenziali contabili consequenziali ed esecutive della determinazione di cui al punto precedente; 4) la certificazione contabile dettagliata  di tutte le somme liquidate per le  prestazioni  professionali (progettazioni, pareri, studi ecc.) relative dal 2003 ad oggi.

In parole povere vogliono vedere il progetto del 2006, il trasferimento, dalla Provincia, nel 2007, di 11 milioni al comune di Salerno, milioni di euro che dovevano servire a realizzare, appunto, il progetto e quanto tutta questa procedura burocratica sia costata ai cittadini senza che un solo masso sia stato messo ad oggi a difesa di quel tratto di costa e delle  abitazioni limitrofe, ovvero le loro case.

Tutti gli atti riguardano l’amministrazione Villani, all’epoca dei fatti in carica. L’attuale presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, intervistato dal nostro infoblog www.noveladisalerno.it, ha anticipato la massima disponibilità dell’Ente: “Il Comune deve renderci conto – ha detto al NoVeladisalerno.it (Guarda il video) – di come abbia speso quei soldi. La vicenda la sta seguendo l’Assessore Romano, verificheremo tutto quel che c’è da verificare”.

C’è molto da verificare, Presidente Cirielli.


FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare
FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in Via Leucosia e il Fronte mare No Comments »

Il Comune di “vetro” non da’ le carte a quelli di Via Leucosia

16 marzo 2010

leu 2 Per dirla alla José Mourinho, “zero tituli”, ovvero zero carte! L’incontro di questa mattina al Comune di Salerno tra i delegati dei 400 firmatari di via Leucosia e i tecnici comunali si è chiuso con un nulla di fatto.  Volevano vederci  chiaro, non gli è stato fatto vedere nulla di nulla delle 15 richieste avanzate. Se nel primo incontro a gennaio, il Comune era stato un muro di gomma, accogliendo solo parzialmente le richieste dei delegati, questa volta la gomma si è trasformata in cemento armato, alla faccia della tanto decantata casa di vetro.  “Andiamo avanti per la nostra strada – è il commento dei delegati al nostro infoblog www.noveladisalerno.itquesto giovedì protocolliamo la richiesta di incontro con la Provincia articolata su quattro aspetti precisi di questa lunga vicenda”.

FacebookTwitterLinkedInMySpaceGoogle GmailHotmailYahoo MailShare

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Posted in Via Leucosia e il Fronte mare 5 Comments »